Politica

Tentata rapina al bar Micolucci di Lanciano. Fotografato il ladro in fuga

Lo storico locale di viale cappuccini preso di mira dai malviventi oggi pomeriggio

Solito copione. Viso coperto dalla mascherina, accento campano, abiti scuri pistola in pugno. Ma questa volta il malvivente ha trovato la risposta secca della signora Fedora e della figlia Assunta, “vai via!” gli hanno urlato. In quel momento era presente anche il figlio Franco. Ennesima rapina, questa volta finita con un nulla di fatto, questo pomeriggio a Lanciano, in zona stadio, in viale cappuccini alla storica ricevitoria Bar e simbolo del calcio lancianese Micolucci.

Il ladro questa volta è dovuto fuggire a gambe levate dopo la resistenza delle proprietarie. Il giovane nipote Angelo all’inseguimento fra le case del quartiere San Giuseppe, aiutato dallo zio. Di lui si sono perse le tracce nei pressi della zona industriale.

Il quinto assalto di quella che sembra ormai una banda specializzata che ha preso di mira il territorio frentano.

Sul posto gli agenti del commissariato di polizia e i carabinieri della compagnia di Lanciano, che indagano sull’accaduto.

Articoli Correlati