AbruzzoCultura e SpettacoliLanciano

Rinviato il Festival del Teatro dialettale: “troppo rischioso in questo momento”

Sarà un Festival di primavera

“A seguito dell’entrata  in vigore, oggi 6 dicembre 2021, del decreto n. 48 del 24/11/2021 con cui viene reso obbligatorio il  green Pass rafforzato per l’accesso nei teatri siamo stati costretti, in attesa di ricevere i green pass rafforzati da parte di tutti i componenti le compagnie partecipanti al XVIII° festival, a sospendere, momentaneamente, il XVIII° festival Nazionale di teatro amatoriale dialettale”.

Gli Amici della Ribalta, che da 18 anni organizzano il Festival Nazionale del teatro Dialettale di Lanciano, dopo una riunione del direttivo dell’associazione, hanno deciso di mettere in pausa l’evento, aspettando tempi migliori. Troppi contagi, difficile gestire le compagnie che arrivano da fuori. E soprattutto, un pubblico, quello del sabato pomeriggio, di persone in avanti con gli anni, in questo momento le più fragili.

Una scelta di responsabilità, degli “amici” e del presidente Ermanno Di Rocco i quali sarebbero dovuti andare in scena loro stessi, con due spettacoli a tema natalizio, “Natale in Casa Cupiello e Parenti Serpenti”.

” Per ora la salute è la nostra unica priorità. Per quanto sopra il cartellone del XVIII° festival nazionale di teatro amatoriale dialettale sarà rimodulato con inizio, compatibilmente con eventuali ulteriori disposizioni di legge, a partire dal mese di febbraio 2022″.

Articoli Correlati