AbruzzoCronacaOrtona

Ortona, ritrovato un ordigno bellico della seconda guerra mondiale nei pressi del cimitero comunale.

ORTONA – Ricercatori di reperti trovano un ordigno bellico della seconda guerra mondiale nei pressi del cimitero comunale. La scoperta è stata fatta nella mattinata di ieri, intorno alle 11.00, da Alessandro Di Nino, socio del gruppo Erma (esploratori ricercatori memorie abruzzesi). Il rinvenimento è stato subito segnalato ai Carabinieri che hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’area che è poco distante dall’ingresso secondario del cimitero e da alcune abitazioni.  «Mi sono reso conto che si trattava di un reperto delicato – ha commentato Di Nino- L’ordigno era coperto da un paio di dita di terra in una porzione di campagna che è stata interessata, questa estate, dai roghi. Ho chiamato subito Maurizio Santilli che era vicino a me e abbiamo appurato di cosa si trattasse e che fosse necessario metterla subito in sicurezza ». Il gruppo Erma si muove lungo il territorio alla ricerca di reperti della seconda guerra mondiale. Una ricerca che si basa su documenti storici e dai confronti con chi abita nei luoghi oggetto di ricerche e che alcune volte li fa imbattere anche in ordigni come è successo in questo caso.  «Si tratta – spiega lo storico Andrea Di Marco, socio di Erma- di un munizionamento tedesco sparato dall’artiglieria tedesca dispiegata lungo la zona nord». Se l’ordigno fosse esploso avrebbe procurato di sicuro danni essendo posizionato molto vicino alle case e al parcheggio del cimitero, per fortuna così non è stato. Il gruppo, composto da 5 persone e che vede all’opera anche, Massimo Cremonese e Antonio Marchegiani, continuerà la ricerca nella zona perche non è improbabile che ci possano essere altri ordigni. Sarà compito ora degli artificieri trasferire l’ordigno e farlo brillare in una zona sicura.
Daniela Cesarii 

Articoli Correlati