AbruzzoAmbienteChietiCronaca

Un piccolo “Fratino” salvato dai Carabinieri sulla spiaggia di Vasto

Aveva un amo da pesca conficcato in gola

VASTO- Un esemplare di uccello Fratino è stato messo in salvo dai mililitari della stazione Carabinieri Forestale di Vasto. L’esemplare, che è un piccolo trampoliere migratore, appartiene ad una specie rara che gode di un regime di protezione estremamente elevato a livello nazionale oltre che sovranazionale. Il Fratino, con un sistema di prelevamento “a staffetta”, organizzato con la stazione Carabinieri Forestale di Termoli, è stato portato al Centro Recupero Rapaci e Selvatici gestito dal reparto Carabinieri Biodiversità di Pescara. Il Fratino è stato trovato a Termoli, vicino la foce del fiume Biferno, in evidente difficoltà per via di un amo da pesca conficcato in gola. ” Si ricorda- si legge in una nota a firma del comandante Tiziana Altea- come la minaccia più grave per la conservazione di questa specie sia rappresentata dall’alterazione dell’ambiente dunale dove la stessa nidifica, dovuta anche alla pulizia meccanica dei litorali ed alla presenza di predatori come ratti, corvi, volpi, cani vaganti”. Il piccolo uccello, una volta pienamente riabilitato, sarà reimmesso nel suo habitat naturale.
Daniela Cesarii 

Articoli Correlati