AbruzzoChietiPolitica

Luisa Russo, centro sinistra, vince il ballottaggio a Francavilla: è il primo sindaco donna nella storia della città.

FRANCAVILLA AL MARE- Luisa Russo, candidato sindaco del centrosinistra, vince il ballottaggio e diventa la prima sindaco donna nella storia della città. Il risultato ufficiale arriva intorno alle 17.00 anche se i festeggiamenti nella sede elettorale della Russo erano cominciati una mezz’ora prima. «Quando una donna avanza, avanza anche per tutte le altre donne» commenta la neo eletta. Una sfida, quella del ballottaggio, che la vedeva in netto vantaggio, con 48,56 punti percentuali, rispetto al candidato a sindaco del centrodestra, Roberto Angelucci, che ha avuto, al primo turno, il 29,63%. Avvocato, 53 anni, la Russo negli ultimi tre anni è stata assessore della giunta del sindaco uscente, Antonio Luciani, con delega al commercio, all’agricoltura, al demanio e al Suap. Al secondo turno ha raggiunto il 65.75 % delle preferenze ovvero sette mila e 20 voti. Angelucci si è invece fermato al 34,25% dei voti ottenendo tre mila e 657 preferenze. La Russo non nasconde la sua emozione e la sua grande soddisfazione e parla di un successo frutto di un lavoro di squadra. «Si tratta di un risultato straordinario- commenta a caldo- da cui consegue un grande senso di responsabilità. E’ una vittoria non solo mia, ma della squadra, del lavoro di 10 anni del sindaco uscente Antonio Luciani. Andremo avanti, in questa direzione, tutti insieme». In merito all’analisi squisitamente politica l’avvocatessa sottolinea di aver portato voti anche con le liste civiche e di essere onorata di essere stata scelta anche nelle contrade «che hanno detto molto in queste elezioni».  Ora prenderà il via il lavoro di composizione della giunta, in quanto ai seggi in consiglio comunale invece saranno dieci per la maggioranza e sei per la minoranza. Angelucci si è subito complimentato al telefono con la neo sindaca entrando anche in sala consiliare per salutare gli eletti. Nota negativa è il netto calo dei votanti: si è recata ai seggi solo la metà degli aventi diritto.
Daniela Cesarii

Articoli Correlati