Abruzzo

Ballottaggi: in Abruzzo trionfa il centrosinistra. Per Fina (PD) è un “avviso di sfratto per Marsilio”.

Ballottaggi: in Abruzzo trionfa il centrosinistra. Per Fina (PD) è un “avviso di sfratto per Marsilio”.

Si sono chiuse le urne in Italia e in Abruzzo per i ballottaggi nelle 65 città a voto per l’elezione del sindaco.

In Abruzzo il risultato appare chiaro, con il centrosinistra che trionfa sul centrodestra a Sulmona, Francavilla e Vasto.

In particolare, il nuovo primo cittadino di Sulmona è Gianfranco Di Piero, con il 69.30% delle preferenze contro le 30.70% dello sfidante Andrea Gerosolimo.

A Vasto, invece, con il 62.17% dei voti, si conferma sindaco l’uscente Francesco Menna, che batte Guido Giangiacomo (37.83%).

Anche a Francavilla il centrosinistra schiaccia il centrodestra: Luisa Russo è stata eletta sindaco con il 65,75% dei voti, contro il 34.25% di Roberto Angelucci, in corsa per il centrodestra.

A Roseto degli Abruzzo, il nuovo sindaco è Mario Nugnes (Azione) che, con il 56.03% delle preferenze, batte William Di Marco.

Il centrodestra deve, dunque, accontentarsi di Lanciano, dove Filippo Paolini (51,22%) si è imposto su Leo Marongiu (48,78%).

“Per il Partito Democratico e il centrosinistra è un risultato straordinario, sia letto nella dimensione nazionale, sia in quella regionale”, così inizia il commento di Michele Fina, segretario del Pd abruzzese, dopo i risultati del secondo turno delle elezioni amministrative.

“Le donne e gli uomini che stiamo sostenendo nella nostra regione, la Prossima Generazione Abruzzo, – ha continuato – sono da tempo al lavoro su una piattaforma alternativa a questo pessimo governo regionale”.

Poi la steccata finale: “E’ chiaro – conclude Fina – come questi risultati siano un avviso di sfratto per la giunta Marsilio. Così come è chiaro per il Pd che la strada di un partito aperto ed inclusivo dettata da Enrico Letta sia quella giusta, che porteremo avanti con ancor più determinazione”.

Beatrice Tomassi

Articoli Correlati