AbruzzoChietiCultura e SpettacoliSociale

Un voucher per vaccinarsi senza prenotazione “Supporter beach” di Fossacesia sostiene la battaglia contro il Covid-19

Sottoponendoso al tampone, ad un prezzo scontato, si entra nel locale in sicurezza e si riceverà un voucher per andarsi a vaccinare

 

Il Supporter corre in aiuto e “supporta” la campagna vaccinale.

In  occasione delle serate di maggiore afflusso verranno infatti distribuiti voucher validi per presentarsi al Pala Masciangelo di Lanciano senza prenotazione per ricevere la prima dose di vaccino.

L’iniziativa si colloca nell’ambito delle “3S” che caratterizzano la stagione 2021 del noto locale della Costa dei Trabocchi, “Serate in Sicurezza a Supporter”, un progetto che mira a coniugare il divertimento con la tutela della salute. Com’è noto la Direzione del locale ha disposto, in anticipo rispetto alle disposizioni del Governo, di consentire l’ingresso agli appuntamenti di maggior richiamo, di venerdì e sabato, solo alle persone munite di Green pass o tampone negativo fatto nelle ultime 36 ore, che può essere eseguito anche sul posto, al costo di 12 euro,  in uno spazio appositamente allestito.

Ai clienti che si sottoporranno al test da Supporter, che quindi non sono ancora vaccinati, a partire da questo fine settimana verrà consegnato un coupon che permetterà loro di accedere alla vaccinazione al Pala Masciangelo senza alcuna prenotazione.

“E’ un’iniziativa concordata con la Direzione della Asl, che ringrazio vivamente per aver accolto la nostra richiesta a partecipare attivamente a questa campagna – sottolinea il patron Donato Di Campli – perché il momento nel quale dobbiamo immunizzare soprattutto i giovani, che sono il nostro target. Vogliamo dare il nostro contributo alla vaccinazione e alle azioni di contrasto alla diffusione del virus, che va combattuto con tutti i mezzi. Noi ce la mettiamo tutta per rendere sicure le nostre serate: lo dobbiamo al bene assoluto rappresentato dalla salute collettiva, che va difesa con l’ìmpegno di tutti per non rivivere mai più l’esperienza terribile delle restrizioni e del lockdown”.

Articoli Correlati