AbruzzoWorld

PAGLIETA A CAPO DEL COMITATO “NO ALLE TRIVELLE NEL MARE ADRIATICO”

Una cordata di sindaci per dire “No” alle trivelle nel mare Adriatico. In testa alla lista di 41 primi cittadini del Chietino, c’è l’avvocato Ernesto Graziani, sindaco di Paglieta, che ha intrapreso l’iniziativa, poi appoggiata dai suoi colleghi, di scrivere un documento indirizzato al Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, al Premier, Mario Draghi, oltre che ad altri autorevoli destinatari.

Nella missiva, i firmatari manifestano il loro disappunto e  piena contrarietà al provvedimento del Ministro per la Transazione Ecologica, Roberto Cingolani, che ha dato il via alla concessione di 11(undici) nuovi pozzi per l’estrazione di gas e di petrolio, tre(3) dei quali nel mare Adriatico.

«Il Ministro Cingolan», spiegano  i firmatari, « ha così proceduto alla clamorosa smentita della politica proclamata dal governo ed ha fatto questo calpestando l’Accordo di Parigi del 2015 e l’European Green Deal, varato dallUnione Europea. Egli inoltre ha fatto in modo che si pervenisse all’autorizzazione A.I.A. anche per la contestatissima centrale di compressione SNAM di Sulmona. E tutto questo mentre stiamo attraversando una crisi ecologica e climatica gravissima e mentre incombe minaccioso il surriscaldamento climatico foriero di immani disastri.«Forse il detto Ministro ha inteso approfittare di un periodo in cui la gente ha la preoccupazione della pandemia e deve inoltre obbedire al divieto di assembramenti (che impedirebbe grandi manifestazioni). Se pensa questo commette un clamoroso errore. L’accorato appello dei sindaci al Premier Draghi-« crediamo è necessario un Suo autorevole intervento che serva a cancellare gli improvvidi provvedimenti assunti dal Ministro per la transizione ecologica».

 

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati