AbruzzoCronacaLanciano

LANCIANO: SPARATORIA NELLA ZONA INDUSTRIALE. INDAGINI LAMPO. QUATTRO ARRESTI DA PARTE DEI CARABINIERI.

Tre bloccati a Fossacesia uno ad Altino

Le attività di polizia giudiziaria sviluppate nell’immediatezza dai militari della Compagnia di Lanciano unitamente ai colleghi della Compagnia di Ortona e del Nucleo Investigativo di Chieti, hanno permesso di ricostruire l’accaduto. In sintesi,  poco dopo le 20.00  di ieri sera, in una via della zona industriale di Lanciano, 4 albanesi hanno atteso l’arrivo di altrettanti loro connazionali per discutere di un diverbio scaturito precedentemente per apparenti futili motivi. Nel corso di questo incontro le cose, però, sarebbero immediatamente degenerate ed uno dei quattro albanesi avrebbe estratto una pistola ed attinto alle spalle un suo connazionale mentre un altro cittadino albanese sarebbe stato colpito alla testa con un bastone. I quattro poi si sarebbero dati alla fuga. Tre di loro sono stati bloccati nell’immediatezza a Fossacesia mentre erano in procinto di allontanarsi mentre un quarto  è stato rintracciato ad Altino dove è domiciliato. I 4 albanesi sono stati condotti presso la Caserma a Lanciano ove sono stati dichiarati in stato di arresto e dovranno ora rispondere di tentato omicidio, lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi, in concorso tra loro. Come disposto dall’Autorità Giudiziaria frentana, gli stranieri saranno tradotti presso le Case circondariali individuate dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria. Riguardo ai feriti, il 29enne attinto dal colpo di pistola, una calibro 38, versa  in prognosi riservata presso l’Ospedale di Pescara  e rischia lesioni permanenti, mentre le condizioni del 23enne, ricoverato presso l’Ospedale di Lanciano per ferite lacero contuse al capo, non destano particolari preoccupazioni.

Mostra di più

Articoli Correlati