Dall'ItaliaEconomialavoroWorld

IVECO, la trattativa per la cessione tra il gruppo industriale CNH e FAW è stata interrotta.

La CNH ha deciso di fermare la trattativa per la cessione della Iveco alla FAW (First Automibile Works), il più grande produttore di automobili della Cina, che nel 2004 aveva superato il milione di auto prodotte in un anno. Il Ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha accolto con favore la decisione di interrompere la trattativa che avrebbe ceduto la Iveco alla compagnia cinese, dichiarando che “la produzione di mezzi pesanti su gomma è di interesse strategico nazionale”. Segue ancora il Ministro dichiarando che “il MISE è pronto a sedersi al tavolo per tutelare e mantenere questa produzione in Italia”. La notizia della mancata trattativa italo-cinese viene accolta con grande sollievo anche dalla UILM, acronimo di “Unione italiana lavoratori metalmeccanici”, i cui membri hanno dichiarato che la produzione della Iveco sembra essere in ripresa e di essere fiduciosi nel fatto che questa storica azienda italiana possa superare questo momento di difficoltà con le proprie forze.

Mostra di più

Articoli Correlati