AbruzzoCultura e SpettacoliLanciano

E dopo le critiche a #GoOn su Rai 2 il sindaco di Lanciano risponde sulla bacheca social della trasmissione

"#GoOn è tutt'altra cosa: è un'installazione per il Natale che vuole stimolare una profonda riflessione sull'emergenza ambientale della crisi climatica in atto"

Il sindaco di Lanciano Mario Pupillo risponde alle critiche mosse all’installazione artistica che sia accenderà a Lanciano domani sera.

L’albero non albero che sta scatenando le polemiche e che, nonostante l’importante messaggio ambientalista che lancia, ai lancianesi non sembra proprio piacere.

“Gentile responsabili di Detto Fatto, scrive il sindaco,

alcuni cittadini ci hanno segnalato che nella puntata andata ieri in onda e qui riproposta, nel corso di una rubrica del programma tenuta dal signor Jonathan Kashanian, è stata erroneamente e deliberatamente associata l’installazione del Comune di Lanciano #GoOn che verrà inaugurata sabato 7 dicembre a Lanciano, a quella di Pescara raffigurante il “Titanic”.

Informo il programma e tutti gli affezionati spettatori dello stesso, che l’installazione per il Natale che verrà accesa sabato nella nostra piazza Plebiscito, nulla ha a che vedere e in alcun modo è collegabile a quella installata in piazza Salotto a Pescara.

Di seguito alcune informazioni utili sull’installazione artistica #GoOn di Lanciano, al link del comunicato stampa di presentazione e del video di presentazione dell’installazione #GoOn.

Comunicato: http://bit.ly/GOON_Lanciano

Video: https://drive.google.com/open?id=1KrMg7L9LI8BWX_u5OqNNGBrTxsrH7u_8

Come potete verificare, è del tutto fuorviante ed errato associare la nostra installazione a una tragedia come quella del Titanic dove morirono centinaia di persone. Vi prego dunque di rettificare l’informazione; su un punto concordo: sarebbe opportuno evitare di fare ironia su una strage così immane e dolorosa.

#GoOn è tutt’altra cosa: è un’installazione per il Natale che vuole stimolare una profonda riflessione sull’emergenza ambientale della crisi climatica in atto, frutto di un concorso di idee aperto e partecipato vinto da un giovane ingegnere e architetto, Pierluigi Di Nola. Non vi sarà sicuramente sfuggito che nell’ottobre scorso si è estinto il ghiacciaio più a sud d’Europa, il Calderone del nostro Grand Sasso: ecco, #GoOn, che all’interno ospiterà le persone, performance artistiche e letterarie, ma soprattutto la “voce” dei ghiacciai con un suono che intende parlare ai cuori e alle teste di chi vuole ascoltare il grido di allarme di un pianeta che dobbiamo imparare a rispettare, come ci chiedono milioni di giovani nel mondo.

Grazie dell’attenzione, un caro saluto a tutti voi”.

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati