AbruzzoLanciano

Università di UNINETTUNO di Lanciano. Presentato il bilancio

66 nuove immatricolazioni +30% rispetto all'anno precedente.

In occasione dell’approvazione del bilancio 2020 del Consorzio Universitario di Lanciano, il Presidente Gianni Orecchioni ha presentato i risultati di gestione dell’ultimo anno, fortemente influenzato dagli effetti della pandemia. Pur avendo dovuto sospendere gli esami in presenza, l’offerta didattica dell’Università telematica del Polo Tecnologico Uninettuno di Lanciano, che utilizza da decenni piattaforme di tecnologia avanzata per l’apprendimento, si è mostrata pienamente rispondente alla situazione di emergenza che ha messo in grave crisi i sistemi tradizionali formativi delle scuole e delle università.

Dal punto di vista delle iscrizioni, nel 2020 si sono avute 66 nuove immatricolazioni (+30% rispetto all’anno precedente), che confermano un forte radicamento nel territorio e un bacino di utenza che si estende su 5 regioni (Abruzzo, Marche, Molise, Puglia e Campania). Gli iscritti complessivi del Polo Tecnologico di Lanciano sono 226, con una netta prevalenza per Ingegneria che, in soli tre anni, ha raggiunto le 130 immatricolazioni, anche in virtù della convenzione, con riconoscimento di crediti, con la Fondazione ITS di Lanciano. Seguono poi le Facoltà di Economia, Diritto, Scienze delle comunicazioni, Psicologia e Lettere, che anche nel 2020 hanno avuto nuove iscrizioni.

Sono numeri molto positivi, che dimostrano come studiare da casa con il metodo Uninettuno sia una possibilità concreta e di elevata qualità in grado di offrire una risposta eccezionale, anche in termini di sicurezza e flessibilità, alle profonde trasformazioni sociali e alle accelerazioni tecnologiche innescate dalla pandemia.

“Siamo orgogliosi della risposta che il progetto dell’Università a Lanciano sta ricevendo e siamo felici di poterci affidare all’eccellenza di Uninettuno per realizzare uno dei tasselli più importanti dell’idea di Lanciano come Città dei Servizi,” commenta il Sindaco di Lanciano, Mario Pupillo.

Il Consorzio Universitario di Lanciano, partecipato dal Comune di Lanciano e dalla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, rappresenta un piccolo gioiello italiano della formazione terziaria avanzata. Nei prestigiosi locali del Palazzo degli Studi “Marcello De Cecco” di Lanciano offre con il suo Polo Tecnologico Uninettuno, terzo in Italia per numero di iscritti, 31 Corsi di Laurea Online Triennale e Magistrale, mettendo a disposizione una segreteria orientata a un supporto smart, che si avvale di un sito sempre aggiornato (www.uninettunoabruzzo.it) e di strumenti di comunicazione, come le campagne email, la pagina facebook e gli appuntamenti via whatsapp, che è attivo tutto l’anno, in quanto le iscrizioni a Uninettuno sono sempre aperte e senza test di ingresso.

Il Consorzio Universitario di Lanciano, inoltre, ospita circa 120 studenti per corsi avanzati in tecnologie 4.0 a servizio delle industrie del territorio abruzzese nell’ambito delle attività della Fondazione ITS Meccatronica di Lanciano. Nel 2020 l’ITS ha ricevuto, oltre alla premialità da parte del MIUR per la qualità dell’offerta formativa, il Premio di Eccellenza Duale della Camera di Commercio Italo-Germanica per i corsi realizzati in collaborazione con SEVEL.

Mostra di più

Articoli Correlati