AbruzzoCronacaL'Aquila

Tragedia sul Monte Velino: ritrovati i corpi dei 4 escursionisti dispersi dal 24 gennaio.

Uomini e mezzi impegnati nelle operazioni di soccorso non sono bastati per trovare in tempo i 4 escursionisti dispersi sul Monte Velino, nella Valle Majelama.

Questa mattina la tragica notizia: sono stati ritrovati i corpi, senza vita, di Valeria Mella, 25 anni, il suo fidanzato Gianmarco Degni, 26 anni, Gian Mauro Frabotta, 31 anni e Tonino Durante, 55 anni.

I 4, tutti di Avezzano, erano usciti domenica 24 gennaio per un’escursione, ma non hanno più fatto ritorno a casa.

La zona in cui sono stati rinvenuti i corpi è quella sotto la Sella del Bicchero, il punto in cui gli esperti avevano già ipotizzato potesse essersi staccata la valanga di enormi dimensioni che ha travolto i quattro escursionisti.

Le operazioni di soccorso erano riprese oggi, dopo qualche giorno di interruzione a causa del maltempo.

“Solo dolore, e immenso. La città e la Marsica partecipano all’insopportabile dolore di tutte le famiglie colpite da una tragedia immane”. Così il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio.

E poi il cordoglio del Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, che ricorda lo sforzo portato avanti dai soccorritori, “uomini e donne di grande generosità che non hanno mai smesso di cercarli, prima nel tentativo di salvarli e poi per assicurare alle famiglie la restituzione dei loro cari e il diritto a una degna sepoltura”.

Vicinanza e condoglianze nella nota del gruppo di Fratelli d’Italia “L’Abruzzo è rimasto in silenzio, da domenica 24 gennaio, giorno in cui non si hanno più avuto notizie dei 4 escursionisti ma con la speranza nel cuore di trovarli miracolosamente ancora in vita”.

Beatrice Tomassi

Mostra di più

Articoli Correlati