AbruzzoOrtona

Piazza degli Eroi Canadesi a Ortona. La soddsfazione dell’Ambasciatrice Alexandra Bugailiskis

"Ortona rimarrà per sempre nel cuore dei Canadesi"

ORTONA- Piazza degli Eroi canadesi, già piazza Plebiscito, dopo quattro mesi di lavori, riapre con un nuovo look e una nuova destinazione. La piazza, dedicata alla memoria del sacrificio del popolo canadese che ha combattuto per liberare la città dal giogo nazista, non sarà infatti più un parcheggio e un terminal degli autobus ma, una volta superata l’emergenza sanitaria, sarà un luogo di aggregazione e di socializzazione. «Restituiamo alla città- spiega il sindaco Leo Castiglione- una piazza rinnovata e ridisegnata, una piazza in cui si potrà tornare a sedere e ammirare uno degli scorci più belli e suggestivi della città, la cupola della cattedrale di san Tommaso e in lontananza il mare. Una piazza simbolo del rapporto di amicizia tra Italia e Canada, tra il popolo ortonese e quello canadese, nato nei terribili giorni del ’43 e rafforzatosi nei decenni attraverso la comune volontà del ricordo di quanti persero la vita per la libertà». Il progetto ha preso il via con un ordine del giorno presentato dal consigliere Luigi Polidoro che aveva per oggetto la ridenominazione della piazza. E’ stato seguito dall’allora assessore ai lavori pubblici, Giani Totaro e poi preso in eredità e portato a compimento dall’attuale assessore Cristiana Canosa. I lavori, su progetto dell’architetto Samuele Moscatelli, sono stati realizzati dalla ditta De Cesaris, in 100 giorni, con un costo complessivo di 200 mila euro. «Il progetto della nuova piazza- prosegue Castiglione- ha avuto un importante momento di condivisione con il governo canadese che attraverso il ministero degli Affari veterani del Canada ha contribuito alla realizzazione della fontana dell’Amicizia che simbolicamente rappresenta l’oceano che unisce i due continenti stilizzati con il disegno della foglia d’acero e del trabocco. Un’iniziativa resa possibile anche grazie alla collaborazione del Lions Club Ortona».

La piazza è stata visitata nei decenni da tante delegazioni ufficiali dal Canada e, soprattutto, da coraggiosi veterani. Un luogo simbolo che dal 1999 ospita il monumento “Il Prezzo della pace” e i gesti quotidiani di rispettoso affetto delle sorelle La Sorda e della gente di Ortona. «Il mio cuore è colmo di emozione – ha dichiarato l’Ambasciatrice Alexandra Bugailiskis- nel vedere che gli ortonesi onorano ancora una volta gli Eroi canadesi dedicando loro una magnifica piazza. Con le sue foglie d’acero e giochi d’acqua sarà un luogo di riposo e riflessione per grandi e piccini, italiani e canadesi. Un luogo dove possiamo parlare ai nostri giovani del prezzo della libertà e della necessità di amarla e proteggerla». L’onorevole Lawrence MacAulay, ministro degli Affari dei Veterani e Ministro associato della Difesa nazionale aggiunge: «Quei giovani Canadesi, nel liberare le strade disastrate di Ortona da alcune delle più spietate truppe dell’esercito tedesco, hanno rafforzato la reputazione del nostro Paese per l’enorme coraggio e il sacrificio dei suoi soldati durante la Seconda guerra mondiale. La dedica di questa piazza è un giusto tributo alla loro eredità, e so che rimarrà come un luogo di ritrovo duraturo per i Canadesi e gli Italiani che li ricorderanno per le generazioni a venire. Ortona rimarrà per sempre nel cuore dei Canadesi. Ora che i testimoni diretti di quei tragici eventi di 78 anni fa sono quasi tutti scomparsi, dobbiamo lavorare per mantenerne vivo il ricordo».

Daniela Cesarii

Mostra di più

Articoli Correlati