AbruzzoL'AquilaPolitica

L’Aquila: rientra la crisi di maggioranza. Reintegrati gli assessori della Lega. Il centrodestra annuncia la ricandidatura di Biondi nel 2022.

Il sindaco ha firmato i decreti di nomina in virtù dei quali Fabrizia Aquilio, Daniele Ferella e Fabrizio Taranta sono stati reintegrati in seno alla giunta comunale.

Con il reintegro degli assessori della Lega, si chiude, di fatto, la crisi interna alla maggioranza di centrodestra. Crisi che si trascinava da almeno un anno: da quando il Carroccio aveva deciso di non votare il bilancio di previsione. Tuttavia, la goccia che fece traboccare il vaso fu un intervento del Capogruppo della Lega in consiglio comunale Francesco De Santis che attaccò duramente l’operato della maggioranza di centrodestra.

Da qui, la decisone del primo cittadino di ritirare le deleghe agli assessori del Carroccio: Aquilio, Ferella e Taranta.

Ma ad oggi la vicenda sembra essersi conclusa.

“Con la ricomposizione del plenum della Giunta da parte del sindaco Biondi si conclude il periodo di confronto all’interno delle forze politiche che compongono la maggioranza di centrodestra al Comune dell’Aquila”. Il commento, in una nota congiunta, è dei coordinatori regionali di Lega, Luigi D’Eramo, Fratelli d’Italia, Etelwardo Sigismondi, FI, Nazario Pagano, UDC, Enrico Di Giuseppantonio, Idea-Cambiamo, Mimmo Srour, e  L’Aquila Futura, Roberto Santangelo.

“In questo periodo di costante e proficuo dialogo si è sempre condivisa la necessità di salvaguardare l’operato del sindaco Pierluigi Biondi e del buon governo della coalizione che dal 2017 è stata chiamata ad amministrare la città”.

I coordinatori elencano poi una serie di “traguardi raggiunti dall’amministrazione comunale”, citando il rifinanziamento dei processi di ricostruzione, l’imminente avvio di opere pubbliche strategiche come Ponte Belvedere o il rifacimento di Piazza Duomo, la valorizzazione dell’impiantistica sportiva, per arrivare poi alle attività di gestione dell’emergenza Covid e al rilancio culturale della città, giunta nel novero delle dieci finaliste per il conferimento di titolo di Capitale italiana della cultura 2022.

Ma non è tutto. A fine nota, il centrodestra annuncia la ricandidatura a sindaco di Biondi nel 2022.

“Siamo certi che giungeranno ancora nuovi traguardi, – scrivono – grazie alla ritrovata unità d’intenti della coalizione anche in vista delle Amministrative del 2022 con Biondi, in cui si intende proseguire con i risultati positivi ottenuti sia alle Politiche del 2018, dove il centrodestra ha prevalso sul Pd e sui Cinque Stelle, sia alle Regionali dello scorso anno”.

Beatrice Tomassi

 

Mostra di più

Articoli Correlati