AbruzzoLancianoSport

Il presidente del Lanciano Calcio si dimette. Lettera diffusa sui social a un’ora dalla conferenza stampa dei tifosi.

Pasticcio comunicativo e giornalisti ai quali questa volta è stato detto, dai tifosi, che potranno fare domande. "Mi si toglie il sogno di continuare a raggiungere nuovi e crescenti traguardi con i colori rossoneri e portare il Lanciano Calcio in serie D"

“Non posso fare altro che apprendere quanto dichiarato, dal Comunicato del 9-7-2020 Curva Sud Ezio Angelucci del “totale dissenso verso l’attuale presidenza del Lanciano Calcio” e “De Vincentiis e Di Gennaro fuori dai coglioni”, con grande rammarico”.

Il presidente De Vincetiis si dimette e scrive una lettera ai tifosi a pochi decine di minuti dalla conferenza stampa che alle 12 darà la parola ai tifosi. Questa volta i giornalisti potranno parlare, si legge nella convocazione alla conferenza, lo hanno dovuto specificare perchè a quanto pare nel sermone di Di Gennaro dei giorni scorsi nessuno ha potuto fare domande.

“Il mio modo di fare calcio è basato sulla trasversalità, dice l’ex presidente,  di azioni congiunte tra società, calciatori, tifosi, istituzioni e territorio.

Come leggo da comunicato “Per il futuro? …Ci auguriamo di trovarne uno di presidente, degno della nostra città” mi tocca constatare che è venuto meno questo mio modello di fare calcio.

Deduco dal Comunicato che hanno altre necessità, a questo punto ritengo terminato il mio impegno a Lanciano; per il Lanciano Calcio, per i colori rossoneri e per il territorio della Frentania tutta.

Ci tengo ad esprimere gratitudine in modo particolare ai tifosi che in queste ore mi stanno chiamando per ringraziarmi delle bellissime domeniche trascorse insieme in questi vari anni dove ci siamo divertiti a veder vincere il Lanciano che ha scalato le categorie una dopo l’altra, non solo con la prima squadra, ma anche con il settore giovanile.

A conclusione ribadisco, continua,  che la mia è una passione e ho sempre fatto calcio con la massima professionalità scalando da presidente varie categorie in 10 anni. Ma oggi come leggo “Una scelta, precisiamo fin da subito, che non baratteremo con nessun ripescaggio in altra serie!!” mi si toglie il sogno di continuare a raggiungere nuovi e crescenti traguardi con i colori rossoneri e portare il Lanciano Calcio in serie D.

Quindi apprendo dal Comunicato che non interessa portare il Lanciano a livello nazionale, incalza De Vincetiis.

Accetto tutto questo ma non lo condivido perché leggo che “qualora ce ne fosse ancora bisogno, la tifoseria sarà di nuovo pronta a dimostrare che a costo di ripartire dalla categoria più insignificante del calcio italiano, NON darà più appoggio all’operato di De Vincentiis e Di Gennaro”.

Nonostante l’istruttoria della domanda di ripescaggio in corso, a questo punto il mio modo di fare calcio in modo ambizioso e la voglia di disputare la serie D termina oggi.

Un saluto alle Istituzioni, ai dirigenti, ai tecnici e a tutti i tesserati, dai bambini di 5 anni ai più adulti, ai tifosi, agli amici, dicendo a voce alta che il mio cuore batterà sempre per i colori rossoneri”

 

Mostra di più

Articoli Correlati