AbruzzoLancianoSociale

Ecografo donato dal Rotary Club alla Rianimazione di Lanciano

Davvero un gran finale per l’annata a guida di Alberto D’Alessandro del Rotary Club di Lanciano, che chiude con la donazione di un ecografo alla Rianimazione dell’ospedale di Lanciano. Si tratta di un’iniziativa legata all’impegno assunto dal Club per l’emergenza Coronavirus, interamente finanziata con l’esclusivo contributo dei soci, che fa seguito alla precedente donazione di un monitor multiparametrico. Complessivamente lo storico Club Rotary ha messo in campo un investimento di oltre 30 mila euro  per supportare il “Renzetti” nel far fronte alla mole di lavoro generata dalla pandemia.
“La Rianimazione non era dotata di ecografo – sottolinea D’Alessandro – e ci siamo impegnati per rispondere all’esigenza di migliorare la capacità diagnostica e terapeutica dei pazienti ricoverati, tutti in condizioni critiche. Abbiamo ricevuto un’accoglienza calorosa da parte del personale, che ha espresso profonda riconoscenza per l’aiuto offerto dal nostro Club in questi mesi”.
L’attrezzatura è stata consegnata al Direttore dell’Unità operativa Daniela Albanese, alla presenza di una rappresentanza del personale. Per il Rotary, accanto al Presidente c’era Antonio Falconio, socio del Club, tornato con piacere nel reparto che aveva diretto per vent’anni.
Mostra di più

Articoli Correlati