AbruzzoCronaca

Castelfrentano piange Antonio Rulli il mitico suonatore della “dù botte”

Aveva 96 e per tutta la vita aveva allietato le feste dei castellini

Aveva continuato a suonare l’organetto anche per gli amici della Fraternitas. Le persone più avanti con gli anni vivono ancora uno stato di isolamento a causa della fragilità fisica e dell’aggressività del Covid.

Oggi Antonio Rulli si è spento proprio nella fra le mura della casa di riposo che lo aveva accolto. Un vero personaggio per la comunità castellina, protagonista delle feste e dei momenti di spensieratezza del paese per decenni.

Antonio aveva 96 anni lascia 6 figli, Carmine, Vincenzo, Domenico, Nicola, Luciano e Giuseppe.

I funerali si svolgeranno domani, martedì, al Santuario dell’Assunta alle ore 10.

Mostra di più

Articoli Correlati