AbruzzoCultura e SpettacoliLanciano

Feste di Settembre, parla il presidente Maurizio Trevisan: ‘Ci siamo autotassati per fare offerta alla Madonna del Ponte’

Numeri e bilanci per la 186esima edizione delle Feste di Settembre a Lanciano

LANCIANO. Tempo di bilanci e numeri per l’edizione numero 186 delle Feste di Settembre a Lanciano.

Dopo un primo resoconto ‘a caldo’ (Leggi qui l’articolo), il presidente Maurizio Trevisan prende la parola e fa subito una puntualizzazione in conferenza stampa: “Volevo specificare che il comitato feste si è autotassato e ha raccolto 1.500 euro da offrire alla Madonna del Ponte per il Dono. Non voglio fare polemica, ma i ricavati della vendita de Il Dono sono in perdita. Ci sono – prosegue Trevisan – dei costi organizzativi da sostenere che sono a carico del Comitato e sono di circa 3.900 euro a fronte di un ricavato dalle vendite di 3.080 euro. Per questo abbiamo deciso di autotassarci per poter fare un’offerta, non è stato un problema per noi”.  “La vendita in piazza – aggiunge il consigliere di maggioranza, Lorenzo Galatinon è più come un tempo: è scesa di molto e di conseguenza, come ha ricordato il presidente Trevisan andiamo in perdita con i costi di organizzazione del corteo”. Poi si è passati ad altri numeri: “La questua ha raggiunto un record negativo – spiega il presidente Trevisan – visto che sono stati raccolti 2.900 euro, meglio è andata con i commercianti che hanno contribuito e con gli sponsor, fondamentali, e che ringraziamo. Per quanto riguarda i concerti, sono stati venduti 800 biglietti a serata e lo consideriamo un successo: la scelta di mettere i posti a sedere è stata giusta ma anche forzata per motivi di sicurezza, capiamo le proteste ma i grossi nomi della musica, come sono Max Gazzè e Malika Ayane, hanno bisogno di budget importanti che non possiamo permetterci con i fondi”.

Per quanto riguarda le misure di sicurezza, jersey, protezione civile, servizio d’ordine e tutto il resto, c’è stato un costo aggiuntivo di circa 12.000 euro: “Le Feste 2019 – riprende Trevisan – sono costate, complessivamente, 202.000 euro. Il Comune ci ha dato fondi pari a 22.500 euro in linea con gli altri anni”. Infine un pensiero alle prossime Feste: “E’ ancora presto – conclude il presidente Trevisan – anche se già stiamo iniziando a pensarci. Dobbiamo anche tenere conto di un aspetto in più rispetto agli altri anni, ovvero la realizzazione del Parco Urbano ‘Pino Valente’, per sapere con precisione dove e come si faranno i fuochi dobbiamo aspettare la conclusione dei lavori, penso che indicativamente a marzo potremmo avere un’idea più precisa. Il progetto è bello e anche i concerti potrebbero essere realizzati lì ma, lo ripeto, adesso è presto per dirlo”.

Questa edizione, inoltre, è stata la prima ad avere il servizio navette che hanno riscosso un grande successo: “Pensiamo di implementarlo – afferma Marusca Miscia, assessore alla Cultura e Grandi eventiringrazio la ditta Di Fonzo che ha messo a disposizione i mezzi”.

Piergiorgio Di Rocco

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati