AbruzzoCultura e SpettacoliEconomialavoro

Alla fiera “Didacta 2019” di Firenze protagonista il Da Vinci-De Giorgio di Lanciano.

Il progetto è stato sviluppato con tecnologie abilitanti Industria 4.0 (progettazione e stampa 3D, programmazione avanzata (arduino e PLC), sensoristica, parti meccaniche e meccatroniche.

Mercoledì 9 ottobre 2019 l’IIS Da Vinci – De Giorgio di Lanciano, in partnership con l’ITS Meccanica,  approderà al centro fieristico di Fortezza da Basso di Firenze  per partecipare alla fiera “Didacta 2019”. La scuola avrà a disposizione uno spazio espositivo dove presenterà il progetto M.A.P.P.A., Monitoraggio Attività Processo Produttivo Automatizzato, premiato alle “Olimpiadi dell’Automazione Siemens 2019”.

L’Istituto ha ricevuto l’invito da Fiera Didacta Italia, il più importante appuntamento fieristico sul mondo della scuola, a presentare il prototipo di MAPPA, un dispositivo di controllo delle linee produttive aziendali e di gestione della manutenzione evoluta, in ottica di industria 4.0.

Il progetto è stato realizzato lo scorso anno scolastico da 20 studenti provenienti dall’ITS Meccanica e dalle classi III IV e V dell’IIS Da Vinci De Giorgio, nell’ambito di interventi formativi pomeridiani di forte valenza didattico- tecnologica, volti a costruire le nuove competenze 4.0. Gli interventi sono stati programmati e gestiti dal professor Del Casale Antonio dell’IIS Da Vinci De Giorgio. Il dottor Antonio Maffei, direttore dell’ITS Meccanica, si è occupato degli aspetti tecnici – organizzativi, anche mettendo a disposizione gli spazi della sede ITS, e ha curato le relazioni con Siemens Italia.

Gli studenti hanno messo in campo competenze per la formulazione e l’analisi del problema aziendale, per il brain storming con le aziende e  per il benchmarking su dispositivi simili.

La modalità di apprendimento e di costruzione del prodotto ha privilegiato il cooperative learning, come strategia di lavoro, definendo i gruppi di lavoro sulla base delle competenze e degli indirizzi di studio dei ragazzi, e  la metodologia di project management, come metodo di pianificazione e gestione delle attività.

Il progetto è stato sviluppato con tecnologie abilitanti Industria 4.0 (progettazione e stampa 3D, programmazione avanzata (arduino e PLC), sensoristica, parti meccaniche e meccatroniche.

Si è giunti alla realizzazione di un nastro trasportatore “intelligente” controllato da un PLC S7-1200 che, tramite la gestione automatizzata di sensori, Motori CC e IOT/Arduino, riesce a “Scartare” e/o “Accettare” dei campioni che passano su di esso, rilevandone parametri quali: peso, altezza, colore (o altre caratteristiche fisico-chimiche) grazie allo spettrofotometro.

l PLC dopo aver immagazzinato i dati in un Data Base: effettua la selezione dei campioni, invia ad un PC i dati per la supervisione e/o eventuale controllo remoto, scrive su Cloud i dati di processo in formato CVS per successive analisi gestionali con excel.

Il progetto include anche alcune tabelle/grafici Excel che possono fornire al management, in qualunque momento, dati gestionali e di efficienza dell’impianto: quantità prodotte e scartate, stratificazione dei dati di scarto per causale, efficienza totale dell’impianto, valori percentuali su disponibilità tecnica, performance gestionali e livello qualitativo del processo in esame.

MAPPA è stata premiata il 09 Maggio 2019 c/o Centro Tecnologico Siemens di Piacenza tra i finalisti delle Olimpiadi della Automazione Siemens 2019. Alla premiazione hanno partecipato il professore Del Casale Antonio, il professore Antonio Maffei dell’ITS Meccanica e 7 studenti che hanno lavorato al progetto.

Il dispositivo sarà ora presentato al pubblico di Didacta nei giorni 9, 10 e 11 ottobre dalla dirigente scolastica del Da Vinci De Giogio, prof.ssa Patrizia Costantini, dai docenti prof. Del Casale Antonio e prof. Di Sante Federico  e dagli alunni D’Angelo Gaspare della 4A elettronica e Treglia Lorenzo della 4B informatica – telecomunicazioni.

 

 

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati