AbruzzoCronacaLanciano

Lanciano, pubblicato nuovo bando per l’albero di Natale ecosostenibile

Per il terzo anno consecutivo ci sarà un bando per scegliere chi realizzerà il nuovo albero di Natale di piazza Plebiscito

LANCIANO. E’ stato pubblicato il nuovo bando per raccogliere le idee progettuali per il prossimo albero di Natale ecosostenibile di Lanciano: a comunicarlo, l’assessorato alla Cultura del Comune di Lanciano.

L’avviso pubblico, consultabile al link www.bit.ly/alberodinatale2019_avviso , è rivolto ad artisti, imprenditori, istituti scolastici, associazioni ed altri organismi pubblici o privati, anche in forma associata ed intende promuovere attività che possano contribuire a consolidare un modello culturale fondato sulla sostenibilità ambientale dell’intervento artistico.  Le proposte progettuali dell’albero di Natale 2019 – di diametro minimo di 6 metri ed altezza minima di 10 metri, illuminato a led, a basso impatto ambientale e ecosostenibile – devono essere inviate entro le ore 12 di martedì 12 novembre; con la domanda di partecipazione va allegata tutta la documentazione richiesta elencata all’articolo 5 dell’avviso. L’Amministrazione comunale si impegna a rimborsare le spese per la realizzazione dell’Albero, per un importo totale non superiore a 3.500 euro (iva compresa): a questo importo potranno aggiungersi eventuali fondi destinati da operatori interessati a sponsorizzare l’opera, i quali dovranno manifestare il proprio interesse rispondendo all’avviso pubblico disponibile al link www.bit.ly/sponsoralberodinatale2019 . Le proposte saranno valutate entro il 19 novembre dalla commissione che individuerà l’aggiudicatario secondo i criteri di valutazione indicati nell’avviso all’articolo 7. L’Albero di Natale dovrà essere installato entro il 6 dicembre 2019 e rimosso entro l’8 gennaio 2020.

 

“Il concorso di idee legato all’albero di Natale ecosostenibile – spiega Marusca Miscia, assessore alla Cultura – è stato pensato come occasione per animare la città partendo da un simbolo laico che da mero elemento decorativo diventa interpretazione di sentimenti, portatore di significati, pretesto per lanciare sfide e raccoglierle, come quella che oggi le centinaia di studenti lancianesi hanno proposto riempiendo la città di colori e partecipazione per lo sciopero globale del FridayForFuture. L’albero in piazza non è solo un albero ma anche un seme che si getta perché germogli, un mezzo per parlare alla comunità e invitarla alla riflessione su temi importanti. È un esperimento in cui credere che ritengo possa allargare la partecipazione attiva di cittadini, artisti, associazioni, imprenditori, come già dimostrato dalle due edizioni precedenti. Per quest’anno auspico uno slancio ancora più coraggioso sui temi dell’ecologia, del rispetto e della valorizzazione dell’ambiente, magari partendo proprio dalla necessità di attivarci tutti insieme concretamente, come amministrazione e come cittadini, dando seguito ad impegni assunti o a desideri espressi soprattutto dai nostri concittadini più giovani, dalla meglio gioventù che oggi anche a Lanciano ha indicato la strada per un futuro sostenibile e rispettoso dell’ambiente, incoraggiando tutti noi ad invertire condotte e stili di vita che stanno drammaticamente e rapidamente mettendo a repentaglio l’intero ecosistema”. 

Nella foto: l’Albero ‘senziente’ del Natale 2017
l’albero di Natale 2018

 

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati