AbruzzoCronacaLanciano

Fiera Nazionale dell’Agricoltura: oltre 35mila visitatori per l’edizione 2019

Si conferma il grande successo di pubblico per la fiera più importante del centro sud

LANCIANO. Sono stati più di 35 mila i visitatori della 58^edizione della Fiera Nazionale dell’Agricoltura, un numero che supera le presenze degli ultimi anni e ripaga gli organizzatori del lavoro e degli sforzi fatti per allestire la rassegna leader del calendario fieristico. Le premesse del successo erano già evidenti dalla prima giornata quando in tanti hanno passeggiato nei tre padiglioni e nella vasta area esterna. Un flusso di persone che è aumentato notevolmente il sabato e che ha registrato una ulteriore crescita la domenica. “Non posso che essere soddisfatto per questo risultato che conferma il ruolo della Fiera dell’Agricoltura, ma anche la lungimiranza delle nostre scelte e l’instancabile impegno dei dipendenti, dei collaboratori – sottolinea il presidente di Lancianofiera Franco Ferrante – , sono state tre giornate intense, l’attenzione concreta degli operatori, i consensi degli espositori mi inducono pure a riflettere sul riconsiderare un giorno in più, il lunedì, solo la mattina, da dedicare proprio agli addetti ai lavori. Un punto sul quale rifletterò insieme ai soci, al cda, e naturalmente con dipendenti ed espositori. Sarà importante avere il parere positivo di tutti prima di prendere una decisione in tal senso. Tutti hanno riconfermato la loro adesione per il prossimo anno e se avessimo più spazio avremmo di sicuro altri espositori. Anche quest’anno siamo stati costretti, a malincuore, a dire qualche no. Resta il problema della carenza di parcheggi anche se cerchiamo sempre di ridurre i disagi mettendo a disposizione due bus navetta”. In effetti ogni anno si ripropongono problemi che non sono stati ancora definitivamente risolti e se si pensa che in tanti hanno parcheggiato a chilometri di distanza dalla Fiera si comprende come il richiamo esercitato da questa rassegna sia davvero irresistibile. Il presidente ha tenuto inoltre a ribadire l’importanza e lo spessore dei convegni che si sono svolti nel corso dei tre giorni. “Come sempre e come in tutte le Rassegne, alla parte espositiva si aggiunge quella legata agli incontri di informazione e approfondimento, questa edizione si è distinta anche per l’attualità degli argomenti trattati e per la numerosa e attenta presenza in sala. Primo fra tutti – puntualizza Ferrante – i due convegni sulla sicurezza, a quello che ha preceduto l’inaugurazione si è parlato dei piani di prevenzione, all’ altro, più specifico, dei requisiti che devono avere le macchine agricole, del loro corretto utilizzo e dell’importanza di intensificare i controlli. Ringrazio la Asl Lanciano Vasto Chieti, l’Inail, la Regione per l’organizzazione e la riuscita di questi incontri. Non meno importanti, i convegni organizzati dai Periti Agrari e dall’Ordine degli Agronomi che hanno affrontato temi interessanti e attuali”. Alla rassegna hanno partecipato le associazioni Cia e Coldiretti che mai fanno mancare la loro presenza e il loro sostegno. Tutti soddisfatti,dunque, per il successo della Fiera Nazionale dell’Agricoltura, un’edizione da incorniciare.

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati