AbruzzoPolitica

Fabrizio Di Stefano passa alla Lega: ‘Sono qui per dare, non per chiedere’

Di Stefano precisa da subito che il suo passaggio al partito guidato da Matteo Salvini non è una mossa per candidarsi alle europee

Fabrizio Di Stefano aderisce alla Lega, raccogliendo l’invito dell’onorevole Bellachioma. “Faccio politica da quando ho 14 anni – spiega Fabrizio Di Stefanosono nato dentro un partito e voglio continuare ad essere in un partito. Ho scelto ad un certo punto di fare un percorso civico per essere il candidato di tutti gli abruzzesi. Ed ho scendo alla fine di non candidarmi, alle scorse elezioni regionali, perché non ho condiviso la scelta di mettere in campo un non abruzzese. Sono sempre stato un politico ancorato alle proprie origini, un politico del territorio, un rappresentante delle istanze dei miei concittadini, anche quando ero parlamentare. Per me la politica è fatta di valori, passioni ed idee che si concretizzano nei ruoli istituzionali. Molti pensano il contrario e partono dal ruolo, per poi vedere se vengono le idee. Mi rivedo in Matteo Salvini perché ha dimostrato di prendere decisioni coraggiose, anche quando non sono state condivise dai più, come la sua partecipazione al congresso della Famiglia. Salvini piace perché ricorda, più che un politico classico, una persona comune: vita tranquilla, ritorno al valore della famiglia con il concetto cardine di madre e padre e non di genitore 1 e genitore 2. Sono i miei ideali che  mi hanno spinto a fare politica da sempre ed oggi di sposare le battaglie della Lega e non di scegliere, come molti avevano scommesso, di candidarmi alle Europee o alla Regione, soltanto per avere un posto. Entro nella Lega per le loro idee che sono anche le mie. Ringrazio Bellachioma, che conosco da più di un anno, perché si era speso per me già durante le regionali. Nella Lega ritrovo i vecchi amici: D’Eramo, che mi onora che abbia sostenuto e presentato il mio ingresso e Giuliante. Riprendo quindi un percorso da militante ed accetto con piacere di dare il mio contributo al partito nel coordinare, a livello regionale, le politiche degli enti locali.

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati