CronacaEconomiaLancianolavoroPolitica

Ascom non è fra le associazione dei commercianti maggiormente rappresentative

La federazione Art 1 MDP in riferimento alla querelle Caporale-Ascom: " questo gruppo può dare prova della propria esistenza solo facendo da megafono a piccoli personaggi in cerca d'autore"

In riferimento al recente attacco di ASCOM con la richiesta delle dimissioni dell’assessore Caporale, leggì quì, la federazione Art 1 MDP, di Chieti precisa che la legge regionale (testo unico del commercio) n.77 del 2018 art 14 ai fini della concertazione tra Comune e parti sociali fa riferimento alle organizzazioni del commercio maggiormente rappresentative.  ASCOM non è tra queste. questo l’elenco.

Vien da pensare invece che ASCOM  può dare prova, si legge nel comunicato stampa,  della propria esistenza solo facendo da megafono a piccoli personaggi in cerca d’autore. Non volendo considerare l’ignoranza sui temi tanto sbandierati ( l’assessore Caporale non è ingegnere, amministra da meno di 3 anni e non da 8 e la ciclopedonale non è lunga 860 metri) rimaniamo comunque esterrefatti dalla contestazione di ASCOM per l’iniziativa PEDIBUS, che semmai ha come unica pecca quella di non essere attuata quotidianamente.

 

Tali iniziative, infatti, possono essere solo fruttuose per i cittadini e per il tessuto sociale cittadino, commercianti compresi, che ASCOM DOVREBBE rappresentare.

Il tentativo maldestro, conclude Antonio Cassano coordinatore prov. ART1 MDP- fed CHIETI, di trarre vantaggio politico e portare acqua al proprio mulino elettorale non ha nulla a che vedere con la tutela dei commercianti, categoria sempre consultata attraverso i legittimi rappresentanti dall’assessorato.

Mostra di più

Articoli Correlati