Lanciano

Lanciano piange Claudio Bucci. Il costruttore dell’eleganza

Sua la sede della BLS di San Pietro. Era proiettato sempre verso il futuro, un anticipatore dei tempi. Un generoso che mangiava con i suoi muratori

Lutto nel mondo dell’imprenditoria frentana. Ieri, dopo una lunga malattia si è spento il costruttore Claudio Bucci.

Bucci è stato negli anni 80 un faro nel mondo dell’edilizia lancianese e non solo. La sua visione, il suo concetto architettonico furono per l’epoca un esempio di lungimiranza e modernità con ben pochi  precedenti nel panorama locale.

Fu sua la realizzazione della sede della allora BLS di viale Cappuccini a Lanciano. Un’opera che nelle sue linee modernissime richiamava la classicità di un anfiteatro romano. Un piccolo Colosseo moderno sembrò a molti. Ancora oggi un esempio di architettura di innovazione. Poi il complesso residenziale, sempre in zona San Pietro, di palazzi bianchi, proprio dietro alla banca, e la sede del biscottificio D’Orsogna di Rocca San Giovanni ed altre innumerevoli opere, ristrutturazioni e lavori non solo a Lanciano ma anche in altre città italiane

Un uomo generoso con tutti, che ha aiutato tanti. In molti ricordano come suoi i operai non mangiavano un panino in cantiere ma andavano al ristorante con lui che ci teneva che chi lavorava nei suoi cantieri fosse sempre soddisfatto. Una persona di innata eleganza , un vero signore. che non si risparmiava sotto ogni profilo, economico e personale con nessuno.

Lascia la moglie Maria Clara, i figli Giuseppe Francesca e Matteo . I funerali si sono svolti questa mattina nella Chiesa di santa Rita.

Mostra di più

Articoli Correlati