CronacaLanciano

Carabiniere salva un cucciolo in pieno centro a Lanciano

Allertati in piena notte da alcuni cittadini ha tenuto al caldo il povero animale che rischiava di morire di freddo

E’ accaduto il 27 gennaio scorso sul corso nuovo di Lanciano. Un gruppo di amici nota un cucciolone di mastino, un molosso, solo e spaesato vagare per il centro città. La povera bestiola tremava per il freddo, in quei giorni le temperature erano scese di molto sotto lo zero e lasciarlo li, in piena notte, non era pensabile.

Valeria, la ragazza che ci ha segnalato l’accaduto, ha iniziato a chiamare i soccorsi. Non era facile a quell’ora di notte fare concretamente qualcosa. Lo ha nel frattempo sfamato e le ha messo il guinzaglio del suo cane per evitare che scappasse. Poi sono arrivati loro i Carabinieri. Due persone gentilissime, dice Valeria, che hanno iniziato a chiamare i veterinari del canile sanitario. Ma non hanno fatto solo questo, uno di loro, presa una coperta termica si è seduto vicino al cucciolo e li, insieme a lui accarezzandolo e tenendolo il più possibile al caldo ha a spettato l’arrivo del veterinario di turno.

Un gesto semplice certo ma che scalda il cuore e dona, se mai ve ne fosse bisogno, un merito in più agli uomini dell’arma che ogni giorno sono presenza importante nelle nostre comunità.

Ho tenuto questa foto custodita in galleria per varie settimane  dice Valeria su FB–  ma ho deciso di pubblicarla perché è giusto che tutti sappiano che molto spesso, dietro ad una divisa che potrebbe incutere timore o destare facili pregiudizi e commenti, si nasconde un animo gentile, pronto ad intervenire e a fare molto di più rispetto ai propri doveri istituzionali.
Sono questi i piccoli dettagli che ti fanno ancora sperare in un futuro migliore, perché esistono persone che fanno del proprio mestiere una missione e non un vanto

Mostra di più

Articoli Correlati