AbruzzoPolitica

Regione Abruzzo: Marco Marsilio è il nuovo presidente

Vince il centrodestra, Legnini vede il bicchiere mezzo pieno. Male il Movimento 5 Stelle

E’ il centrodestra a vincere le elezioni regionali per l’Abruzzo con Marco Marsilio che diventa il nuovo presidente della Regione Abruzzo. La vittoria, in base ai numeri, è importante: quando sono stati scrutinati 1.616 seggi su 1.633, Marsilio ha ottenuto il 48% dei consensi, ossia 297.971 voti. Il candidato del centrosinistra Giovanni Legnini  si ferma al 31,3% (194.559 preferenze). Non è andata troppo bene al Movimento 5 Stelle che finisce terzo con il 20,1% delle preferenze che valgono 125.175 voti per Sara Marcozzi. Infine, Stefano Flajani di Casapound si ferma a 2.958 voti pari al 0,47%.

Le due province che hanno premiato più di tutte il centrodestra sono state L’Aquila e Teramo: qui la coalizione ha superato agevolmente la soglia del 50% (all’Aquila addirittura al 53,6%). Rispetto al totale regionale Legnini è andato meglio nelle province dell’Aquila e Chieti, mentre il Movimento 5 Stelle è andato male nelle province di Teramo e L’Aquila ottenendo, rispettivamente, il 18% ed  il 13,2%.

Nella notte il lungo abbraccio tra Marco Marsilio, nuovo presidente della Regione Abruzzo, e la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, al comitato a Pescara, che aveva sancito il successo di FdI, che si avvia così a guidare la prima regione nella sua storia. “Con questa squadra – ha dichiarato il neo presidente Marsilio – daremo un futuro all’Abruzzo come meritano gli abruzzesi. Ringrazio tutti i partiti della coalizione con cui abbiamo fatto un lavoro straordinario.” “Cresce la Lega, cresce FdI, cresce un’idea nuova e diversa del centrodestra che speriamo possa far riflettere sulle prossime elezioni politiche nazionali” – ha aggiunto Giorgia Meloni, supportata da Silvio Berlusconi che ha affermato “i miei complimenti e i miei auguri a Marco Marsilio e a tutti i militanti e gli eletti abruzzesi di FI. Il loro è un grande successo che apre una pagina nuova per l’Abruzzo ed è un momento importante per il futuro del centro-destra e della politica italiana. L’Abruzzo lo ha confermato ancora una volta, il centrodestra è la maggioranza naturale fra gli elettori”. Ovviamente felice il vice premier Matteo Salvini, grazie all’exploit della Lega: “Grazie Abruzzo! Grazie Italia. Più forti degli attacchi, delle bugie e delle polemiche: da domani al lavoro!”.

Giovanni Legnini, ha invece dichiarato: “Siamo oltre il 30%, vorrei ricordare che l’anno scorso il centrosinistra in Abruzzo, compreso Leu, ha conseguito un risultato del 17,6%, abbiamo avuto 10 punti in più ma non è stato sufficiente. Si tratta di un punto di partenza per il centrosinistra, io penso che questa formula di un centrosinistra allargato e popolare sia la formula giusta e ripartire da oltre il 30%, ottenuto in due mesi, mi sembra un risultato importante”. Sara Marcozzi, grande sconfitta di questa tornata elettorale, ha attaccato: “Non è la sconfitta del M5s ma della democrazia. Noi abbiamo tenuto rispetto alle precedenti regionali, altri hanno fatto grandi ammucchiate come hanno potuto vedere gli abruzzesi”.

Qui il ringraziamento del neo presidente Marco Marsilio:

Grazie, grazie a tutti voi che mi avete seguito e continuerete a seguirmi. Statemi sempre vicino perché insieme a voi ricostruiremo l’Abruzzo che merita la nostra gente, che meritano i nostri cittadini

Pubblicato da Marco Marsilio su Domenica 10 febbraio 2019

 

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati