Cronaca

Accoltellamento di Lanciano. Arrestato il responsabile per rissa e lesioni gravi aggravate.

I carabinieri di Lancinao hanno arrestato un 21 enne definendolo " un soggetto di indole violenta con probabilità di una reiterazione del reato"

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lanciano, questa mattina hanno dato esecuzione ad  un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP presso il Tribunale di Lanciano,  Massimo Canosa su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica  Francesco Carusi,   per i reati di lesioni aggravate, rissa e porto abusivo di arma da taglio nei confronti di  un 21 enne di Lanciano rispondente al nome di Gagliano Luca 

Gli immediati e scrupolosi accertamenti condotti dai militari dell’Arma di Lanciano, coordinati dal Capitano Vincenzo Orlando e dal Tenente Massimo Canale, subito dopo il fatto verificatosi nelle prime ore della mattina del 05 febbraio in P.za Senatore d’Amico di Lanciano, hanno permesso di ricostruire con precisione la dinamica degli eventi, accertando che a seguito di una rissa scaturita per futili motivi, verosimilmente anche aggravati dall’alcol,  ed  alla quale avevano preso parte tre persone, tutte indagate,  Luca Gagliano,  estraeva un coltello a serramanico con il quale colpiva il coetaneo L.D.G. all’addome lato sinistro provocandogli delle lesioni gravi per le quali è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ed è tuttora ricoverato in prognosi riservata.  L’esito delle  risultanze investigative prodotte all’Autorità Giudiziaria hanno motivato il  GIP del Tribunale di Lanciano ad emettere la misura cautelare a carico del colpevole ritenendo sussistenti le esigenze di cautela connesse sia alla particolare gravità del fatto  ed alla condotta violenta tenuta dall’indagato, considerata eccessiva e del tutto ingiustificata e che induce altresì a ritenere un’indole violenta e l’alta probabilità di una reiterazione del reato,   che alla sua  personalità fortemente negativa  ed al pericolo di fuga, visto che lo stesso si era da subito reso irreperibile.   L’arrestato è stato posto in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che nei prossimi giorni procederà con l’interrogatorio di garanzia.

Mostra di più

Articoli Correlati