AbruzzoCultura e SpettacoliLanciano

Torna ‘Incontrocampo’ al cinema di Lanciano

La rassegna vuole far riscoprire al pubblico i film acclamati dalla critica italiana e internazionale

LANCIANO. Dopo i soddisfacenti riscontri della prima edizione, riparte ‘Incontrocampo’, la rassegna cinematografica organizzata al cinema CiakCity di Lanciano dal Collettivo Sala 4, formato da Giulia De Fabritiis, Francesco Di Bucchianico, Francesco Di Nardo, Claudio Soffio. Dall’11 febbraio al 10 aprile, ogni lunedì e mercoledì, verranno proposti nove film scelti tra i migliori usciti in Italia negli ultimi mesi: opere acclamate dalla critica italiana e internazionale, ma che hanno faticato a trovare una distribuzione adeguata al loro valore: in molti casi, infatti, si tratta della prima proiezione abruzzese di questi film.

Nello spirito che caratterizza questa rassegna, che è quello di andare incontro alle esigenze del pubblico più attento e curioso, il cartellone è stato ampliato, con il passaggio da otto a nove film, ed è aumentato anche il numero di proiezioni, passando da tre a quattro. Sia il lunedì che il mercoledì ci saranno due spettacoli, alle 18:00 e alle 20:30, e come nell’edizione precedente in uno dei due spettacoli il film sarà presentato in lingua originale con i sottotitoli in italiano, iniziativa che da subito ha riscosso grande apprezzamento da parte del pubblico della rassegna. Una rassegna che non è pensata, però, solo per i cinefili stagionati, e che anzi desidera coinvolgere anche le nuove generazioni, con l’obiettivo di far scoprire loro l’incomparabile fascino della sala cinematografica: in quest’ottica, è stata introdotta un’ulteriore novità, ossia la possibilità per gruppi di studenti (a partire da trenta persone) di ottenere una proiezione aggiuntiva, a un orario più agevole per loro (le 16:00), e a un prezzo ridotto.

I nove film in programma sono una mappatura del meglio del cinema italiano e internazionale degli ultimi mesi, con autori affermati quali Nanni Moretti (il recente documentario Santiago, Italia), il francese Olivier Assayas (la commedia brillante Il gioco delle coppie), o il cileno Sebastián Lelio, vincitore dell’Oscar nel 2018 per Una donna fantastica(Disobedience, con un altro premio Oscar, Rachel Weisz). La selezione, aperta da uno dei migliori film italiani della stagione, ossia Troppa grazia di Gianni Zanasi, non è limitata alle cinematografie più note, ma riflette un’idea di cinema come linguaggio globale, in grado di rivolgersi a spettatori anche molto lontani, geograficamente e culturalmente: insieme a opere italiane, francesi e americane, troviamo dunque film provenienti dal Messico (Museo – Folle rapina a Città del Messico, con Gael Garcia Bernal), dall’Iran (Tre volti, del pluripremiato Jafar Panahi), e dall’Islanda (la commedia surreale La donna elettrica).

“Pensiamo che sia possibile, e anzi necessario, cercare il coinvolgimento del pubblico senza sacrificare la qualità della proposta, ma anzi puntando proprio sull’intelligenza, la curiosità e la voglia di novità degli spettatori” – ha dichiarato nella presentazione della rassegna Francesco Di Nardo, responsabile della programmazione del CiakCity, che di recente ha ampliato la propria offerta con l’inaugurazione di una nuova sala a Guardiagrele.

La locandina della rassegna con tutti gli appuntamenti

 

 

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati