Politica

Il sindaco di Bomba Di Santo in corsa per la Regione Abruzzo

Fra le liste dell'Udc il primo cittacido di Bomba: " per la mia regione lo stesso impegno profuso per il mio paese"

Il Sindaco Di Bomba Donato Di Santo scende in campo e annuncia, formalmente, la sua candidatura il prossimo 10 febbraio alla Regione Abruzzo  nella coalizione per il centro-destra con Marco Marsilio.

Come sindaco dal 2009, scrive in una nota stampa, , ho dimostrato impegno assiduo e concreto nella salvaguardia degli interessi del territorio a cui appartengo, adoperandomi in prima persona nella gestione e risoluzione di
vicende complesse ma fondamentali per l’area del Sangro. Tra tutte, le attività più appassionanti sono state
senz’altro quelle per la salvaguardia e riqualificazione del lago di Bomba – recentemente interessata da un
tentativo di insediamento industriale per l’estrazione di gas – e quelle per la difesa del Monte Pallano – ai
fini della regolamentazione degli insediamenti tecnologici presenti – a cui si aggiunge la costante attenzione
alla tutela delle produzioni DOP, DOC e DOCG e BIO, immensa ricchezza di questa terra.
Ciò che ha ispirato queste, ed ogni altra iniziativa della mia vita politica, è stato sempre il profondo rispetto
per il territorio ed il sincero desiderio di difenderne l’inestimabile patrimonio culturale, ambientale e
paesaggistico.
Pertanto, con lo stesso impegno e la stessa dedizione, intendo rappresentare questa area – strategica per lo
sviluppo industriale, commerciale e turistico della Regione – mettendomi all’ascolto delle istanze e delle
esigenze provenienti da tutti i settori della collettività, con la ferma convinzione che solo la buona politica
può generare il vero cambiamento.
La Provincia di Chieti, infatti, deve credere con maggiore fermezza nell’ambizione di riuscire a diventare una
delle più importanti e prosperose aree del panorama nazionale. Questa è la vera sfida da perseguire
attraverso una corretta individuazione delle competenze amministrative e professionali, unita ad
un’attenzione particolare alla formazione culturale delle giovani generazioni.
La mia candidatura, conclude, ha come unico obiettivo quello di avviare un percorso di crescita, continua e
condivisa, con i principali attori regionali della società civile – istruzione, cultura, sanità e turismo – per
assicurare al cittadino l’implementazione ed efficientamento dei servizi imprescindibili per il suo benessere.

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati